SCRIVICI
elitepersonaltrainerpadova

La leggenda narra che una persona con la cifosi accentata (ipercifosi Dorsale), nota come postura in chiusura, debba avere i muscoli pettorali retratti e i muscoli dorsali deboli. Secondo la leggenda questa situazione porta ad una posizione di rotazione interna delle braccia con effetto "postura da gorilla": palmo delle mani che guarda indietro. Sempre la leggenda vuole che rinforzando il gran dorsale il soggetto cifotico "apra la postura". La realtà è, però, ben diversa ed infatti entrambi i muscoli non sono propri opposti nella loro funzione. Entrambi ad esempio comportano la rotazione interna del braccio. Accanirsi sul gran dorsale potrebbe anche peggiorare la situazione. Il fatto che i pettorali siano accorciati non è un dato di fatto. Molto spesso infatti capita che le fasce anteriori del corpo, dal collo fino al pube, siano retratte "tirando" letteralmente in avanti, accentuando la cifosi, senza creare necessariamente debolezza ne retrazione nei muscoli pettorali. Ad esempio una sofferenza allo stomaco (tipo ernia jatale o gastrite) oppure una cicatrice addominale, creano trazioni anteriori sulla colonna vertebrale. Una volta ridotta la trazione fasciale è probabile che la postura della cifosi si normalizzi. A quel punto potrebbe tornare utili esercizi di stabilizzazione dei "muscoli profondi del tronco" che migliorano il tratto cervicale, dorsale e quello scapolare, creando un allineamento più fisiologico. Stabilire a priori un piano di intervento posturale con la sola osservazione, ragionando con schemi fissi e senza valutare la funzione del soggetto, può confondere sulla strada più idonea da seguire.
#personaltrainer, #ElitePerformance, #Elitepersonaltrainerpadova, #maldiscchiena, #posturale